Content Marketing: il Metodo see –think – do – care

Il contenuto di un sito, di una pubblicità, di qualsiasi cosa inerente al marketing è fondamentale per il successo della propria impresa, ma come scegliere quello più appropriato?

Avinash Kaushik, digital Marketing Evangelist di Google, ha teorizzato il metodo see – think – do – care per permettere alle aziende di identificare facilmente il contenuto perfetto per ogni fase di contatto con il cliente.

Al contrario di quanto si può pensare, un’impresa non ha un unico target di riferimento: si possono individuare 3 diverse tipologie di clienti, ognuna con intenzioni differenti.

see – think – do – care

Il metodo si compone di 4 fasi e, contrariamente a quanto viene teorizzato con i funnel (il cliente entra in contatto con il prodotto, l’azienda fa remarketing, l’utente compra il prodotto ed il rapporto si conclude), prevede uno step in cui ci si prende cura del cliente, fidelizzandolo.

Più clienti occasionali o pochi fedeli?

Vendere un maggior numero di prodotti/servizi non significa necessariamente aumentare i propri guadagni.

I clienti occasionali, solitamente, spendono molto meno di quelli fidelizzati ed hanno bisogno di una spesa di marketing più ampia per essere raggiunti.

Vi è mai capitato di ricevere una mail da un negozio da cui avete acquistato un prodotto con scritto: “voglio premiare la tua fedelta con un regalo esclusivo per te?”

Ecco a voi svelato il motivo.

Quali sono i contenuti specifici per ogni step?

Vediamo insieme l’esempio di un semplice e-commerce di abbigliamento.

See

Il target di riferimento è composto da tutte le persone che fanno shopping (rivolgiti anche a coloro che non stanno pianificando l'acquisto, perchè non vuol dire che non ne avranno bisogno in futuro).

Il contenuto deve essere ispirazionale (un vestito con scarpe borse intonati ad esempio) e non deve avere niente a che fare con la vendita.

Questa è la fase del sogno e le persone che stanno sognando di indossare i tuoi abiti non vogliono essere improvvisamente svegliate dal tuo “Compra ora”.

Think

Il target di riferimento è una sottocategoria del precedente step ed è composto da tutte le persone che stanno pensando di comprare qualcosa.

Il contenuto deve incuriosire l’utente, motivarlo ad acquistare e farti guadagnare la sua fiducia.

Gli strumenti più adatti a questo compito sono i blog ed i social network.

Do

Il target di riferimento è composto da coloro che vogliono ed hanno bisogno di fare shopping.

I contenuti sono commerciali e devono favorire la vendita dei tuoi prodotti.

Care

Il target di riferimento è composto dalle persone che hanno già acquistato i tuoi prodotti e potrebbero comprarne altri.

Il contenuto deve permetterti di confrontarsi con i tuoi clienti, di rassicurarli e di creare un profondo rapporto con loro, così da farli tornare da te quando avranno bisogno di fare un regalo o di acquistare nuovamente qualcosa.

Questa fase viene spesso sottovalutata anche se, in realtà, è la più importante perché è proprio questo profondo rapporto con i tuoi clienti che ti permetterà di fidelizzarli e di far parlare bene di te.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

bool(false)

Questo sito fa uso di cookie - Proseguendo la navigazione o chiudendo questo banner accettate la nostra politica di cookie. Maggiori Informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close